Programmare significa dare istruzioni ad un computer per risolvere un problema o completare un compito.
Potremmo scrivere definizioni più complesse ed approfondire diversi dettagli, ma ora voglio concentrarmi su quello che già conoscete.

La chiave è predere un’azione complessa e suddividerla in una serie di azioni semplici.

Le azioni semplici sono combinate e ripetute finché non si ottiene il risultato desiderato.

Consideriamo una canzone

Il testo di una canzone è una serie di istruzioni che indicano al cantante le parole che deve cantare.
Possiamo considerarlo come un unico blocco di testo ma sappiamo che una canzone può essere divisa in pezzi più piccoli: ritornello e strofe.

Ritoernello e strofe sono combinati, ordinati e ripetuti per creare una canzone completa e dunque una performance (esecuzione).

Sappiamo che il ritornello può essere ripetuto più volte, quindi non ci serve riscriverlo ogni volta. Ci basta indicarlo.

Scommetto che questa la conoscete

Ogni bambino dovrebbe conoscere questo classico.

1
2
3
4
Tanti auguri a te  
Tanti auguri a te   
Tanti auguri caro/a [nome]  
Tanti auguri a te 

Come potete vedere, le righe 1, 2 e 4 sono solo ripetizioni del ritornello. Allora possiamo riscrivere così:

1
2
3
4
5
ritornello:
    Tanti auguri a te (x 2) 
strofa:
    Tanti auguri caro/a [nome]  
ritornello (x 1)

Abbiamo etichettato il testo usando ritornello e strofa ed abbiamo anche scritto le ripetizioni.

Uno dei punti chiave della programmazione è ripeter un’istruzione più volte.
Vedi lo sai già fare!

Variabile

Tanti auguri + una canzone peculiare. Il testo va sempre bene, chiunque sia la persona. Questo perché sostituiamo [nome] con il nome della persona festeggiata.

[nome] è quella che chiamiamo variabile. Ci permette di generalizzare il testo o un pezzo di codice e riutilizzarlo in situazioni differenti.

Questo è solo un primo passo, ma rendersi conto che i principi della programmazione sono già attorno a noi, sarà di grande aiuto per capire il mondo della programmazione.

Immagine da WikiMedia Commons